Anne Rice - Il vampiro di Blackvood

Scheda del libro

Titolo: il vampiro di Blackwood
Autrice
: Anne Rice
 
Genere: Horror gotica 
Editore: Longanesi

Disponibile su: AmazonAltri libri di Anne Rice

Trama

Benvenuti a Blackwood Farm: svettanti colonne bianche, saloni senza fine, giardini inondati di sole e l’oscura, densa striscia di una palude maledetta.

È il mondo di Quinn Blackwood, eccentrico e affascinante giovane tormentato, sin dagli anni dell’infanzia, da un inquietante doppio, Goblin, uno spirito che solo lui può vedere, e che nasconde risvolti ben più inquietanti di un compagno di giochi immaginario.

Finché una notte, mentre Quinn, ossessionato dalla storia di un vecchio antenato ritiratosi su una misteriosa isola al centro della palude, vaga fra quelle acque limacciose illuminate dalla pallida luce della luna, ha un incontro drammatico che porrà presto fine alla sua vita terrena, segnando l’inizio della sua esistenza come vampiro.

E da quando, suo malgrado, riceve il Dono del Sangue, perdendo ogni cosa in cambio di un’indesiderata immortalità, Goblin assume su di lui un controllo terrificante.

In una disperata corsa avanti e indietro nel tempo, dagli anni in cui era bambino al presente di New Orleans, dall’antica Atene alla Napoli del XIX secolo, Quinn si mette alla ricerca del vampiro Lestat, l’unico che, forse, potrebbe liberarlo dallo spettro che sembra volerlo risucchiare nella nera palude e nei suoi terribili segreti… 

Recensione

Semplicemente adoro il modo di scrivere di Anne Rice, che mi aveva conquistato con Intervista col vampiro, ed ora a conclusione mi mancava solamente più questo libro. Ci ho messo un po’ a leggerlo, abbandonato nella libreria da tre anni (cioè da quando mi era stato regalato alla nascita della mia bambina…ed ho detto tutto 😉).

ma posso assicurare che ne è valsa la pena, come in tutti i suoi libri vieni letteralmente presa per mano dal protagonista, in questo caso si tratta di Quin, un vampiro tormentato da un demone che cerca l’aiuto di Lestat per potersene liberare, e trascinato nella sua storia, non hai scampo perché con lui impari a conoscere la sua storia e i vari personaggi e le loro storie man mano che procedi con la lettura. 

in questo libro, oltre a ritrovare un Lestat, più dolce e affascinante, forse dovuto al suo trascorso ritroviamo anche le streghe di Mayfair…leggetelo non vi deluderà 

Federica Rivaira

Altre recensioni della stessa categoria

  • Donatella Rizzati - La piccola erboristeria di Montmartre
    La piccola erboristeria di Montmartre di Donatella Rizzati
    Recensione. La nuova edizione contiene Pillole di guarigione di Alessandra Meloni, naturopata e iridologa. Esiste un rimedio per il mal d’amore? […]
  • Daria Torresan Brunilda Begaj - Forbidden
    Forbidden di Daria Torresan e Brunilda Begaj
    Recensione. Firdaws ha dimenticato di quali colori è fatto il tramonto. Aveva solo sei anni quando il suo rapitore l’ha presa e l’ha chiusa in un lugubre scantinato. A dieci anni di distanza, non c’è più traccia della spensierata bambina di un tempo […]
  • Ilaria Mossa - una nota nel cuore prequel
    Una nota nel cuore prequel di Ilaria Mossa
    Recensione. Sono gli anni Novanta e in America si respira una certa aria di ribellione e cambiamento che non fatica a riversarsi anche sugli adolescenti. […]
  • Lea Ross - Un pessimo fine settimana
    Un pessimo fine settimana di Lea Ross
    Recensione. Ludovica ha quasi trent’anni, abita a Roma e redige necrologi per un giornale. È paranoica, pasticciona e trascorre la giornata fantasticando sui morti su cui deve scrivere e borbottando per un lavoro che non le piace […]
  • Maura Grignolo - Buon natale sbirro
    Buon Natale, Sbirro! di Maura Grignolo
    Recensione. Quando il Capitano lo manda a sedare una lite per violenza domestica, l’agente di polizia Cade vede la sua Vigilia di Natale in famiglia andare in fumo. […]
Notifiche
Notificami
0 Commenti
Feedback in linea
Guarda tutti i commenti