Baret Magarian - Le macchinazioni

Scheda del libro

Titolo: Le macchinazioni
Autore: Baret Magarian
EditoreEnsemble 
Data di pubblicazione: 19 febbraio 2020

Disponibile su: AmazonAltri libri di Baret Magarian

Trama

Una storia sui miti della celebrità, sul potere di internet e sulle mistificazioni che fondono e confondono verità e leggenda. 

Magarian ci porta in un mondo che ha abbandonato il realismo e ci guida in un viaggio pieno di pathos, umorismo e bellezza sovversiva, dando vita a un’opera selvaggiamente inventiva, con un cast di personaggi abbaglianti e grotteschi.

“Le macchinazioni” è un romanzo che riflette i nostri tempi tumultuosi, capace di mescolare satira, amore e meditazione su sesso e identità. 

Biografia dell'autore

Baret Magarian è anglo-armeno. A Londra ha svolto l’attività di giornalista freelance, scrivendo recensioni e articoli per The Times,The Guardian,The Daily Telegraph,The Independent,The Observer,The New Statesman, e The Times Literary Supplement. 

È stato anche regista teatrale d’avanguardia (Il misantropo di Molière, Josephine scritto da Magarian, Chinese Whispers di Grant Gordon, Cocktail Molotov, uno spettacolo di cabaret e canzoni). Poi, si è trasferito in Italia, dove ha recitato in video musicali e trailer di film, ha fatto il modello di nudo, ha cantato e suonato la chitarra in vari bar della Toscana. 

Ha pubblicato poesie su Collettivo R a Firenze, e sul Journal of Italian Translation a New York e sul Semicerchio e Contrapasso in Australia.
Ha inoltre pubblicato narrativa breve in World Literature Today, Journal of Italian Translation, Darker Times e sulle riviste online Sagarana e El Ghibli. Il suo romanzo The Fabrications (Pleasure Boat Studio) ha avuto dei recensione notevolmente positive in America e Melting Point, la sua raccolta di racconti in italiano, è stato paragonato a Kafka, Calvino e Pessoa da Jonathan Coe nella sua postfazione. 

La Tela del Dolore, il suo monologo, è stato presentato a Torino e Firenze con Roberto Zibetti (Io Ballo da Solo, Pasolini) in un performance di “total theatre” con film, musica dal vivo e quadri. Lo stesso pezzo è anche stato presentato a Reykjavik in Inglese con Pall Palsson. Giancarlo Cauterruccio, il famosa regista Calabrese, ha commentato che “La Tela del Dolore è molto bello e molto coninvolgente.” 

Con Cauterrucio Magarian piacerebbe presentare Oxygen – una drama sperimentale – a Firenze autumno 2021. La versione italiana di The Fabrications è uscita con il titolo Le Macchinazioni (Ensemble Editore). Simone Innocenti, il critico/giornalista per Correire della Sera ha scritto di Magarian: “ha una delle migliori voci della narrativa contemporanea.” 

Le Macchinazioni ha avuto recensioni positivi nell’Internazionale, Corriere della Sera, Ansa e Le Monde Diplomatique. Magarian ha anche pubblicato una novella Specchio e Ombra (LGEditore) e una raccolta di poesia Scherzando con tutte le mie bestie preferite (Ensemble). Le Macchinazioni uscirà in traduzione tedesca nel 2021 con Folio Verlag. 

Altre recensioni della stessa categoria

Notifiche
Notificami
0 Commenti
Feedback in linea
Guarda tutti i commenti