Francesca Muscas - R.I.P. Riposa In Pezzi

Scheda del libro

Titolo : R.I.P. Riposa in pezzi 
Autrice: Francesca Muscas 
Editore : PlaceBook Publishing
Genere: Thriller Psicologico

Disponibile su: Amazon

Trama

Un thriller psicologico di tutto rispetto 

Parla di un giornalista televisivo bisessuale che ha ucciso la sua compagna e ha delle allucinazioni su di lei. Ci sono scommesse sui criminali e tanto altro ancora.

Scommesse su persone indagate di omicidio. Un giornalista di Crime News… i Bet Bar. Un thriller dalle tinte forti che porta il lettore in un gorgo di emozioni difficili da dissipare.Ma ciò che vede Andrea, è la realtà o sono allucinazioni?E se sono allucinazioni… perché? 

Recensione

Vorrei presentarvi un libro di genere thriller psicologico R.I.P. – Riposa in pezzi di Francesca Muscas che ringrazio per avermi dato la possibilità di leggere il suo libro.  

Se anche voi, come me, amate i libri dove i fantasmi tornano a perseguitare i loro assassini allora questo è il libro adatto a voi.  

“La brevità è l’anima del senno, e il parlar troppo un fronzolo esteriore” 
William Shakespeare 

Trovo che questa citazione sia adatta per presentarvi questo romanzo breve in cui sono concentrati una moltitudine caleidoscopica di suggestioni da cui è difficile separare le visioni dalla realtà, nelle quali si viene risucchiati senza avere possibilità di scampo. 

“I luoghi sacri sono inquietanti: ti invitano a guardarti dentro, a esorcizzare i tuoi demoni” 

Francesca Muscas inizia il suo romanzo con questa frase che apre letteralmente il sipario a tutto il romanzo, dove il protagonista, Andrea deve affrontare il suo personale incubo ad occhi aperti legato ai suoi sensi di colpa ed a un profondo odio verso Giulia la sua ex. ragazza.  

<> confessi. Giulia è salita di nuovo sulla scrivania e poggia la mano smaltata sul gomito raggrinzito della vecchia. Ti sorride.”   

Ci si ritrova letteralmente risucchiati all’interno delle allucinazioni claustrofobiche di Andrea tanto da non riuscire a distinguere l’allucinazione dalla realtà.  

Un frastuono rimbomba sulle pareti: vorresti capire da dove cavolo proviene. i colpi sembrano non disturbare nessun altro a parte la tua persona misera.  

le gocce di sangue ora cospargono il pavimento: giungono da uno spigolo della bara in legno pregiato. Dal posto del quinto banco dove sei seduto, scopri proprio lì un foro sul coperchio.  

un colpo ancora più forte amplifica la crepa e sgretola la bara dall’interno. il sacerdote ha gli occhi bassi sulla Bibbia e predica la storia di Giovanni Battista. 

Stai per urlare aiuto, quando crolla l’ultimo pezzo grosso di legno e ti stordisce. 

i capelli neri di Giulia sono fradici di sangue, ha un buco in mezzo alla chioma e il colorito pallido di un cadavere: i vivaci occhi ambra cercano te. 

Un romanzo che ti tiene con il fiato sospeso, ricco di suspense, da leggere tutto d’un fiato.  

Federica Rivaira

Altre recensioni della stessa categoria

  • Marina Sarracino-intrecci di rose e misteri
    Intrecci di rose e misteri di Marina Sarracino
    Recensione. La giovane e dinamica Isabella sfida le dicerie degli abitanti della sua cittadina e accetta di lavorare come domestica presso Villa Roseto […]
  • Loriana Lucciarini-Il sussurro del lago
    Il sussurro del lago di Loriana Lucciarini
    Recensione. L'oscurità dilaga ma io ho lasciato accese piccole fiammelle. Se andrai nel bosco e le seguirai ti porteranno da me. […]
  • Carmen Weiz - La voce dell'innocenza
    La voce dell’innocenza di Carmen Weiz
    Recensione. L’agente speciale delle forze dell’ordine svizzere Sophie Nowack viene chiamata per lavorare come infiltrato in una comunità religiosa nel cuore della Foresta Nera. […]
  • Domenica Lupia-lacryma
    Lacryma di Domenica Lupia
    Prossima uscita. Girone dopo girone, Michele si troverà a scendere verso il centro di un inferno personale fatto di dipendenze, prostituzione, gelosie, nevrastenie e sofferenza […]
  • Carmen Weiz-La bellezza del male
    La bellezza del male di Carmen Weiz
    Recensione. Si dice che il tempo guarisca ogni ferita, e forse queste parole portano con sé una certa verità.  […]
Notifiche
Notificami
0 Commenti
Feedback in linea
Guarda tutti i commenti