Giulia Dal Mas - Il profumo di parigi
Giulia Dal Mas - Il profumo di parigi - Review Tour

Scheda del libro

Titolo: Il profumo di Parigi 
Autrice: Giulia Dal Mas 
Genere: Romanzo storico 
Editore: More Stories  
Data di uscita: 30 Novembre 2020 
Finale: Autoconclusivo

Disponibile su: AmazonAltri libri di Giulia Dal Mas

Trama

Francia, 1908.

Isabelle Bonnet è nella sua stanza con una valigia in mano, pronta a partire alla volta dell’Italia. Ha vent’anni e da dodici è a servizio, da quando la madre è morta, assassinata nella loro casa alle porte di Parigi. Figlia illegittima di un marchese, viene allevata dalla moglie del padre, una donna cinica e fredda che ha un unico scopo, fare di lei la sua vendetta.

Quel viaggio a Venezia non rappresenta solo un nuovo lavoro, ma l’occasione per dimenticare. Non può sapere, tuttavia, che sarà proprio lì che il destino farà la sua mossa, facendole incontrare Tristan Martin, un giovane uomo, carismatico e affascinante, i cui segreti oscuri la travolgeranno, sino a riportarla in Francia, sulle orme del proprio passato.

Tra Venezia e Parigi, in un viaggio emozionante attraverso paesaggi mozzafiato e sontuose dimore, agli albori della belle époque, si intrecciano amore, intrighi e terribili delitti. Una storia tormentata, che condurrà la protagonista sino a un paesino sulle colline del sud della Francia, dove tutto ha avuto inizio.

Estratto

“Fai ciò che desideri, mademoiselle” la incito’, stringendola ancora.

Isabelle si sollevò sulle punte, abbassò le palpebre e gli toccò la bocca con la sua. 

Il contatto fu lungo, esitante, lo baciò a labbra socchiuse senza avere il coraggio di fare quell’ultimo passo che ancora bramava. Allora fu lui a farlo, schiudendo il bacio con la lingua, che entrò a farsi largo tra le sue labbra umide, delicata e decise. Gli accarezzò il collo con la mano,  e lui entrò più in profondità,  rubandole il respiro e scambiandolo con il su. “sei la mia ombra, Isabelle” bisbiglio’,  fermandosi ad ammirarla per un secondo, poi si chinò e la bacio ancora.

Recensione

È il primo romanzo che leggo di Giulia Dal Mas e sono rimasta incantata dalla descrizione dei luoghi e dai particolari:  se chiudi gli occhi riesci a vederli.

Un storia scritta ad arte come un puzzle che piano piano ti svela il suo disegno.

Isabelle è la figlia illegittima di un marchese.  Cresce con la matrigna, che però nutre solo risentimenti e voglia di vendetta nei suoi confronti.

Quando trova lavoro a Venezia è sicura di dimenticare tutto il male che ha dovuto sopportare.

Ma il destino è sempre pronto a ribaltare le situazioni, e l’incontro con Tristan sarà un pezzo importante di un mistero che Isabelle nemmeno immagina.

“Non era un processo che Tristan aveva in mente. Voleva dell’altro. Riscatto e vendetta.”

Risollevò lo sguardo lentamente, aggrappandosi al bordo di legno della poltrona. In qualche modo sapeva che il momento era arrivato, l’istante che aveva temuto sin da quando aveva scoperto la sua cicatrice.

Un incastro perfetto di orgoglio, vendetta, bugie, minacce e mistero. Ma anche il desiderio di giustizia che supera ogni barriera. 
Una storia divisa tra sentimenti e verità non dette. 
Un viaggio a Venezia sarà solo l’inizio di questa incantevole storia.

Con un finale degno di colpo di scena.

Beba

Altre recensioni della stessa categoria

Notifiche
Notificami
0 Commenti
Feedback in linea
Guarda tutti i commenti