Marilynn St. Claire - Il segreto della rosa

Scheda del libro

Titolo: Il segreto della rosa
Autrice: Marilynn St. Claire
Genere: romance storico con spunti gotici
Data di uscita: 6 gennaio 2021
Prezzi:  ebook € 2,99; cartaceo € 11,99
Pagine del cartaceo: 355

Sequel di: Il Corvo e la Rosa

Disponibile su: Amazon 

Trama

Nell’antico e austero maniero di Dunraven, Percy e Rose Douglas-Hamilton si godono la vita matrimoniale facendo scintillanti progetti per il futuro. 

Ma su quella felicità ottenuta a duro prezzo si abbatte un’oscura minaccia che toglie loro, letteralmente, la terra sotto i piedi. Una setta spietata è infatti decisa ad appropriarsi a ogni costo del rubino chiamato la Rosa di Satana, che si narra nascosto nelle segrete di Dunraven. 

Caduti in disgrazia e ridotti in povertà, riusciranno Percy e Rose a combattere contro queste forze avverse e a tener fede alla promessa più importante che si sono scambiati, amarsi sempre, “nella buona e nella cattiva sorte”? 

E, soprattutto, il fido levriere Ursus avrà la pazienza di sopportare i loro battibecchi e questa situazione surreale? 

Il segreto della rosa, sequel del Corvo e la Rosa ma allo stesso tempo autoconclusivo, coniuga passione e mistero in un crescendo di suspense, colpi di scena e ironia. 

Recensione

Care amiche, 

oggi vorrei parlarvi di un romanzo che mi è capitato in mano per puro caso, sono stata attratta subito dalla trama e non ho saputo resistere, dovevo leggerlo, si tratta di “Il segreto della Rosa” di Marilynn St. Claire.

Partendo dal presupposto che non ho letto il primo romanzo autoconclusivo “Il corvo e la Rosa” , quindi non conoscevo la storia di Rose e Percy, in questo romanzo ne sono rimasta affascinata. 

Non si tratta di una storia d’amore con corteggiamento, in questo romanzo troviamo una Lay Rose ed un Lord Percy più maturi, presi dal fuoco del loro amore ed alle prese con la vita matrimoniale.

Il romanzo è molto scorrevole ed i personaggi sono molto ben caratterizzati, ed anche non avendo letto il primo romanzo si riesce a comprendere molto bene e senza alcuna lacuna la storia che vi è dietro.

L’autrice ha una scrittura fluida che riesce ad intriganti man mano nel susseguirsi degli eventi. 

Ho trovato molto esilaranti i capitoli riservati ad Ursus il cane di Lady Rose, che racconta alcune parti della storia dalla sua prospettiva canina, inserendo dettagli talvolta importanti per la storia.

In “Il segreto della Rosa” incontreremo Lady Rose, una giovane donna forte e determinata anche se talvolta un po ingenua, innamorata di suo marito Lord Percy, che si trova alle prese con un segreto proveniente dal suo passato. 
 

Infatti Lord Ogilvie ha accusato Lord Percy di essere un impostore e che il titolo di Lord Dunraven non sarebbe di diritto su ma della famiglia di Lord Ogilvie, come dimostrato dall’albero genealogico. 

Lord Ogilvie ha un obiettivo, impadronirsi della tenuta per ritrovare la Rosa di Satana e ripristinare l’antica setta. 

Costretti ad abbandonare la tenuta Lord Percy e Lady Rose dovranno fare i conti con la loro nuova situazione.

Mentre Lady Rose cerca di rendersi utile cercando di risollevare le loro sorti mettendosi alla ricerca della Rosa, il prezioso rubino con il quale avrebbe potuto salvare la sua famiglia, Lord Percye va alla ricerca delle sue origini cercando di svelare il mistero che avvolge la figura di Urian Douglas-Hamilton. 
 
Fatevi affascinare dall’abile penna di    tra avventure, colpi di scena, trappole, intrighi, arcani segreti, risate, amore e passione fatevi trascinare nel mondo di Lady Rose e Lord Percye, un romanzo da non perdere!  
 

Estratto

“«E se qualcun altro volesse rifondare la Setta?» Il vecchio lo guardò confuso. «Qualcun altro? E chi?» «Persone potenti, che hanno già fatto parte, in passato, dei Cavalieri…» L’aspettativa gli strinse la gola in una morsa d’eccitazione: era a un passo appena dal raggiungere il suo scopo. «Naaa, impossibile!» esclamò invece Malcolm a gran voce. Ripiombando a sedere sulla panca, distorse la bocca in una smorfia sprezzante e tagliò l’aria con un gesto della mano. «Solo i Corvi possiedono la Rosa di Satana!» «Ma che diamine significa, questo?» «Niente più di quello che ho detto. Non capisci, eh?» L’uomo strinse le labbra e chiamò a raccolta la poca pazienza che gli restava. «Ascolta…» esordì in tono conciliante. «Lo so che la Setta è sempre stata dei Corvi, ma se ci fosse qualcun altro? Qualcuno disposto a rifondarla e renderla ancora più grande?» Il giardiniere corrucciò le folte sopracciglia grigiastre. «E chi sarebbe?» L’altro gli sorrise e, con la mano, indicò se stesso. «Tu?» esalò Malcolm, esterrefatto.”
 
“Adorabile, arrogante e spocchioso aristocratico, pensò Rose sentendo il sangue che si metteva a correre. Per Percival Douglas-Hamilton, conte di Dunraven, la massima aspirazione della vita era forse l’allevamento di purosangue, ma lei non aveva alcun dubbio su quale fosse invece la sua: stare per sempre al fianco di quell’uomo affascinante e turbolento. E poiché lui adesso era suo marito, il sogno si era tramutato in una splendida realtà.”
 
“«Il conte Urian, mio bisavolo, era il legittimo erede del conte Everard!» Il notaio lo fissò da dietro gli occhialini dorati e gli rispose con distacco professionale ma vagamente sostenuto: «Sono consapevole di quanto la notizia possa sembrarvi incredibile, ma non sarei mai venuto qui ad affermare qualcosa di cui non avessi certezza assoluta. Ho svolto il mio lavoro con ogni cura, documentandomi a fondo. Quanto affermo risponde a verità: purtroppo per voi, signor Douglas-Hamilton, non esistono documenti che attestino la nascita o il battesimo del vostro avo Urian. Non esiste nemmeno un certificato di adozione da parte dell’allora conte Everard, il quale per altro non si sposò, né ebbe mai figli legittimi.»”
 
“La Rosa di Satana non era mai stata trovata, dunque poteva esistere davvero ed essere nascosta da qualche parte, là sotto… Aveva un valore inestimabile, con cui sarebbe stato possibile comprare non una, ma decine di tenute, fattorie e castelli. E dannatissimi allevamenti di purosangue! Mentre fissava senza vederlo il barile di aringhe in salamoia su cui aveva posato il lume e il mazzo di chiavi della signora Crowley, quell’idea neonata prendeva forma, cresceva e cominciava ad agitarsi nella sua testa come un prigioniero in cerca di libertà.”

Biografia dell'autrice

Marilynn St. Claire è laureata in lingua e letteratura inglese. Ama leggere, viaggiare e fotografare, ma soprattutto è appassionata di tutto ciò che riguarda la Scozia, una terra che ha conosciuto durante i soggiorni di studio e che non ha mai smesso di affascinarla. 

“Il Corvo e la Rosa” (2019), il suo romanzo d’esordio, ha avuto un successo insperato, vendendo diverse migliaia di copie. “Il segreto della rosa” ne costituisce il sequel. 

Altre recensioni della stessa categoria

Notifiche
Notificami
0 Commenti
Feedback in linea
Guarda tutti i commenti