Andrea Villa - Racconti di Enthalassia

Scheda del libro

Titolo: Racconti di Enthalassia: la grande migrazione
Autore: Andrea Villa
Casa Editrice: Maratta edizioni
Genere: Narrativa
Pagine: 280
Prezzo cartaceo: €13,00
Prezzo ebook: €3,99

Disponibile su: AmazonAltri libri di Andrea Villa 

Trama

Un orco crudele, una dolce principessa, una compagnia di eroi… Ah! No, ho sbagliato libro, scusate.

Un orco che vuole vivere in pace, una principessa guerriera e gli eroi più sgangherati che si siano mai visti, in un fantasy ironico e originale.

Biografia dell'autore

Andrea Villa è uno scrittore, sceneggiatore, ucronista e articolista italiano, autore di numerosi racconti, ucronie, fanfiction, storie brevi e articoli per varie testate giornalistiche online, nonché autore di alcuni libri a tema fantasy, fantascienza e ucronia. Per quanto sia nato a Carate Brianza nel giugno del 1996, il suo cuore è ad Arcore, il paese della Brianza dove vive e scrive.

Laureato in Storytelling e Scrittura Creativa presso la Scuola Mohole di Milano, ha iniziato la sua esperienza da scrittore scrivendo ucronie sul sito italiano di storia alternativa UtopiaUcronia. Al momento disoccupato, spera un giorno di trovare un posto di lavoro che gli permetta al contempo di vivere in maniera indipendente e continuare a scrivere.

È un grande appassionato di Storia, della quale è profondo conoscitore e interessato.

I periodi storici sulla quale si reputa maggiormente appassionato e conoscitore sono la Guerra Civile Americana, la Seconda Guerra Mondiale e la Corsa Allo Spazio. Attualmente sta scrivendo una saga letteraria fantasy decostruttiva, un romanzo di storia alternativa, una fanfiction (che aggiorna periodicamente una volta a settimana) e un’ucronia.

Recensione

“I Racconti di Enthelassia” è un romanzo è un Fantasy non convenzionale dove l’autore Andrea Villa ci racconta una storia dove le creature normalmente etichettate con connotazioni negative hanno realtà un indole che contrasta con la loro fisicità e pertanto con l’etichetta che siamo soliti dargli: orchi creatura dall’aspetto terrificante, dotate di forza bruta ed al servizio del male. 
Ma ora vediamo la storia per capirlo meglio. 

Il protagonista del romanzo e Tharax un orco con l’aspetto tipico degli orchi che tutti conosciamo, ma con delle caratteristiche morali anticonvenzionali quali il desiderio di vivere in tranquillità ed in pace lontano da guerre, giochi di potere ed insulsi duelli con Cavalieri erranti che è costretto ad a intraprendere ogni giorno per via dell’idea che il mondo ha del loro popolo. 

«Non c’è che dire, proprio una bimba paffutella e carina, degna di una fiaba! Mi ricordi molto la tipica bambina che s’avventura troppo lontano e finisce nei guai.» La piccola gridò. Tharax la posò a terra e disse: «Ma questa non è una fiaba, e io non sono l’orco delle storie!» si rialzò e si rivolse a tutti i presenti, «Stupiti, vero? Vi aspettavate che l’assaggiassi? Lasciate che vi dica un paio di paroline: Io. Non. Sono. Quel. Tipo. Di. Orco!»

Dopo un sogno premonitore dove il padre gli parla di Enthalassia Tharax comprende quale sarà il percorso da intraprendere per avere la libertà per sé per il suo popolo. 

«Una via ci sarebbe, una strada che io e un gruppo di amici fidati volevamo esplorare tanto tempo fa», gli rivelò Thanz. Tharax guardò il padre con aria interrogativa «Molto tempo fa, poco prima che io ti lasciassi, un vecchio amico mi aveva mostrato questa», disse tirando fuori una mappa. Tharax riconosceva i continenti sulla sinistra come Aeloton e Zulhmar, il Continente Selvaggio, ma l’enorme Continente a destra dei due gli era del tutto oscuro. Almeno finché non ne lesse il nome. «Enthalassia?» «Sì, figlio mio, Enthalassia. Il mitico Continente Perduto, dove nessun popolo ha finora messo piede, dove non esiste ancora traccia di civiltà. »

In questo viaggio incontreremo vari personaggi molto ben caratterizzati come una principessa anticonvenzionale che al posto di essere una giovane indifesa fanciulla è ribelle e desiderosa di intraprendere l’avventura tanto da diventare un’eccellenza guerriera. 

Ho trovato lo stile del romanzo energizzante come una ventata di aria fresca. È un libro a tratti ironico, suggestivo, scorrevole e di facile lettura. All’inizio può lasciare un po’ spiazzati ma inoltrandosi nel romanzo si capisce la volontà e la capacità dell’autore Andrea Villa nello scrivere un altro mondo fatto del desiderio di libertà, pace ed uguaglianza.

Non vedo l’ora di sapere come proseguirà l’avventura di Taranto e Ambra….e a tutti voi auguro una buona lettura

Federica Rivaira

Altre recensioni della stessa categoria

  • Francesco Lorusso-Takez
    Takez di Francesco Lorusso
    Recensione. In un’antica era, in un mondo chiamato Tandora, una cruenta guerra tra cinque Nazioni sta portando il genere umano verso l’estinzione […]
  • Joan He - la stirpe della gru
    La stirpe della Gru di Joan He
    Prossima uscita. La corte è piena di ipocriti e delatori che non vedono l’ora di approfittare della morte del monarca per accrescere la propria influenza: ciascuno di loro potrebbe essere l’assassino. […]
  • Jonathan-Fiorentino-falene
    Falene di Jonathan Fiorentino
    Recensione. Una cittadina sul confine tra possibile e impossibile, dove ombre, fantasmi, streghe, spiriti del bosco e demoni vivono sotto la tutela dei Guardiani […]
  • Holly Black - La Regina del Nulla
    La regina del nulla di Holly Black
    Prossima uscita. Lui porterà la corona e il trono alla distruzione Il potere è più facile conquistarlo che mantenerlo […]
  • Jonathan Fiorentino - Abisso
    Abisso di Jonathan Fiorentino
    Recensione. Non so neanche da dove cominciare a scrivere questa recensione, perché l’unica parola che trovo nella mia testa è “Wow!”. […]
Notifiche
Notificami
0 Commenti
Feedback in linea
Guarda tutti i commenti