Gianna Baltaro-I problemi della signora Pich

Scheda del libro

Titolo: I problemi della signora Pich
Autrice: Gianna Baltaro
Casa editrice: Golem Edizioni 
Data di uscita: 17 giugno 2021
Genere:
Giallo
Pagine: 224

Prezzo cartaceo: 14,25€

Disponibile su: AmazonAltri libri di Gianna Baltaro

Trama

Un omicidio viene commesso negli uffici della Fondazione Speranza, di cui la signora Pich è Presidentessa. La polizia indaga e il commissario Martini viene chiamato direttamente in causa da un misterioso biglietto. 

Estratto

– Non riesco a svegliarlo, – disse affacciandosi alla soglia. La voce era turbata, il viso pallido.
– Vuole che venga a vedere anch’io? – propose l’impiegata alzandosi dalla scrivania. – Sì, venga. Se davvero non si sente bene, bisognerà decidere il da farsi. 

La donna dimostrò maggiore decisione. Si avvicinò alla scrivania, guardò il direttore, quindi, con delicatezza gli sollevò il capo. Le bastò uno sguardo per capire che l’uomo non stava dormendo. – Mi dispiace, – disse esitante, – ma il dottor Vendramelli è morto. Dal ragioniere venne soltanto un debole sussurro. – È proprio certa? – chiese. – Come ha fatto a capirlo? – Non si muove, è freddo, non respira. L’altro rimase immobile, inorridito. – E adesso, cosa facciamo?

Biografia dell'autrice

Gianna Baltaro è nata a Torino nel 1926. Prima giornalista, poi scrittrice, ha incentrato tutta la sua produzione letteraria intorno alla figura del personaggio Andrea Martini, un ex-commissario di polizia che viene coinvolto, come consulente, in indagini che richiedano acume e intelligenza. 

Per lo stile di scrittura, le atmosfere delle ambientazioni e le caratteristiche del suo personaggio, l’autrice è stata accostata e paragonata ad Agatha Christie e a Georges Simenon. In occasione dei 90 anni dalla sua nascita, presso Golem Edizioni sono in corso di stampa tutte le sue opere. 

Recensione

Cari lettori,

oggi ho il piacere di recensire un romanzo che è stato capace di portarmi indietro nel tempo, alla mia infanzia, quando con mia mamma e mia nonna guardavamo appollaiate sul divano la serie tv della sig.ra Fletcher (La Signora in Giallo), oppure più avanti quanto ho scoperto il meraviglioso mondo dei libri di Agatha Christie. 

In questo romanzo dal titolo “I problemi della sig.ra Pich” edito dalla Golem Edizioni, il commissario Martini si ritroverà tra le mani un caso complicato: una morte che ha tutti i requisiti per essere uno sfortunato incidenti stradale ma che per le abitudini della vittima e il possibile movente diviene ben presto un caso di omicidio. 

“La «Topolino» rispondeva bene ai comandi e lei si sentiva sicura benché le girasse un po’ la testa; colpa, forse, dell’aperitivo bevuto troppo in fretta.
Mancavano ormai poche decine di metri alla meta, quando perse il controllo dell’auto. Tentò una brusca sterzata, ma la manovra non fu sufficiente a evitare l’incidente. 
La piccola utilitaria ebbe un sussulto e andò a schiantarsi contro uno degli alberi che costeggiavano la carreggiata.
Dell’auto rimase un cumulo di lamiere accartocciate e la voce del clacson, inarrestabile. Nel giro di pochi momenti accorse gente. Altri automobilisti si fermarono per prestare soccorso, ma la totale immobilità della donna al volante lasciò immaginare il peggio.
Arrivò la polizia che chiese l’intervento dei Vigili del Fuoco.
Infine, concluse le formalità del caso, il corpo senza vita della signora Pich prese la destinazione dell’obitorio.”

Il commissario Martini, un uomo forte, sicuro di sè e molto capace nel suo lavoro indagherà a fondo nella vita della sig.ra Elisabetta Pich, Presidentessa della Fondazione, e di tutte le persone che le gravitano attorno sia per lavoro che per conoscenza, scoprendo così un intrigo complicato fatto di segreti, bugie, invidie ed avidità. 

Lo stile di scrittura di Gianna Baltaro è avvolgente e riesce a trasportare il lettore letteralmente nella Torino di un’altra epoca. 

Due omicidi, una lettera, un’eredità, invidia, vendetta e avidità sono solamente alcuni degli ingredienti che compongono questo meravigliosa lettura. 

Ora non mi resta che augurarvi una buona indagine!

Federica

Altri Gialli

Notifiche
Notificami
0 Commenti
Feedback in linea
Guarda tutti i commenti