Giusy Viro-Quella sera di maggio-intervista

Giusy Viro, ci racconterà del suo ultimo libro che abbiamo recensito a questo indirizzo

Intervista di Federica

Ciao Giusy Viro, ti ringrazio per aver accettato di partecipare all’intervista sulla rubrica di Un cuore tra i libri, vorrei chiederti di raccontarci qualcosa di te. 

Buongiorno e grazie a voi per la bellissima opportunità. Mi chiamo Giusy, sono siciliana. Sono  una blogger e un’autrice emergente. Nella vita di tutti giorni sono una editor che adora le proprie autrici e i loro manoscritti. Amo le serie Tv, i manga e gli anime giapponesi. Adoro il teatro, la musica e sono una divoratrice compulsiva di libri.

Posso chiederti come è nata la tua passione per la scrittura e come è nata la tua carriera di autrice?

Certo che puoi. Avevo otto e dopo aver divorato le fiabe di Andersen, Perrault e degli altri favolisti, ho cominciato a scrivere storie mie. Da lì non ho più smesso. La carriera è cominciata a  ventuno anni con la vittoria a un concorso letterario e successivamente a ventisette anni con la pubblicazione della mia opera d’esordio con la casa Editrice Laruffa editore.

Cosa ti ha spinto a scrivere “Quella sera di maggio” e gli altri romanzi “Nei miei occhi Nel tuo cuore”, ” Ricomincio da te” e “Tutti i colori dell’anima” ?

Quella sera di maggio  nasceva dieci anni fa come fanfiction. Ho cambiato i nomi dei personaggi e ho deciso di pubblicarlo. Nei miei occhi nel tuo cuore è il mio ringraziamento alla vita, dopo il periodo più brutto che io abbia mai trascorso.  È stato un modo di esorcizzare un grande dolore e convincere me stessa che l’amore guarisce tutte le ferite e i sogni, quando si vuole, si possono realizzare .  Gli MM , ossia Ricomincio da Te , Tutti i colori dell’amore e Tutti i colori dell’anima  nascono dall’esigenza  di far comprendere che l’amore è tale a prescindere dal sesso delle persone e che i sentimenti non fanno alcuna differenza.

C’è un motivo in particolare per l’ambientazione del romanzo?

No, nessuno . È nato così. Anche perché io amo le città italiane.

Il romanzo “Quella sera di maggio” è l’ultimo romanzo che hai pubblicato, posso chiederti da cosa o da chi in particolare hai tratto ispirazione durante la stesura?

Era una fanfiction originale , ispirata ad un shojo manga che seguo da anni. Avevo ascoltato una vecchia canzone napoletana Era de maggio ed ecco nata la storia.

Qual’è stata la parte più difficile da scrivere del romanzo “Quella sera di maggio”?

Diciamo le scene di sesso. Mi piace leggerle,  ma quando l’ho scritta io ho provato un imbarazzo iniziale che col tempo è andato scemando. Adesso non mi imbarazzo più
Le storia sono già tutte presenti nella tua testa prima di iniziare oppure si è sviluppano man mano durante la stesura?
Sono tutte ben articolate nella mia mente. Quando giunge il momento di scriverle, butto giù uno schema preparatorio e poi si parte con la stesura vera e propria.

Posso chiederti se hai delle abitudini per scrivere? Tipo ricercare un luogo in particolare o un oggetto in particolare che ti aiutano a focalizzare meglio la storia?

Certo, faccio molte ricerche e mi documento accuratamente, su luoghi, tradizioni del posto in cui decido di ambientare una storia.

Preferisci scrivere in silenzio oppure accompagnata dalla musica? Nel caso, quale canzone affiancheresti ai tuoi romanzi?

Musica sempre. In particolare mi accompagna charles Aznavour. Il suo romanticismo è un balsamo per l’anima. A Nei Miei occhi Nel tuo Cuore affianco  She di  Aznavour .A quella sera di maggio; Endless Love di Diana Ross e Lionel Richie. Ricomincio da te; Everything I do di Bryan Adams . Tutti i colori dell’amore; Parigi in Agosto Aznavour Pausini e Tutti i colori dell’anima: La voce del silenzio di Mina.

Nel tuoi romanzi, ed in particolare in “Quella sera di maggio” c’è qualcosa di autobiografico oppure è tutta fantasia?

Tutta fantasia. Come in ogni mio romanzo. Tranne la dilogia MM.

A quale personaggio sei più affezionata?

Alessio di tutti i colori dell’amore.

Quali scrittori hanno influenzato maggiormente la tua carriera di scrittrice?

Sono partita dai classici ; Manzoni, Dumas. Per poi arrivare ad autori moderni ; Barbara Cartland, Liala, Rosamunde Pilcher, Inga Lindstrom, Penny Jordan.

Ed ora l’ultima domanda, ma non la meno importante, sicuramente quella che tutti i lettori stanno attendendo, ci puoi parlare dei tuoi prossimi lavori.

Certo con estremo piacere.  Ho appena concluso la stesura del vol 2 della vove series di cui fa parte Nei Miei Occhi Nel Tuo Cuore, una storia molto romantica. Un romanzo rosa classico, ambientato a Johannesburg dove due uomini si contendono l’amore della stessa donna. La sede prevede  4 volumi.
Sto terminando un romanzo erotico dalle tinte ironiche e romantiche  che uscira dopo l’estate; Velvet And  Desire.
Infine sto scrivendo il primo volume di una trilogia music romance, age gap con delle striature mafia romance.

Altre Interviste

Notifiche
Notificami
0 Commenti
Feedback in linea
Guarda tutti i commenti