franco forte-vincenzo vizzini-l'uranio di mussolini

Scheda del libro

Titolo: L’uranio di Mussolini
Autori: Franco Forte e Vincenzo Vizzini
Casa editrice: Mondadori
Data di uscita: 6 luglio 2021
Genere:
Giallo Storico
Pagine: 379

Prezzo ebook: 10,99€
Prezzo cartaceo: 10,95€

Disponibile su: AmazonAltri libri di Franco ForteAltri libri di Vincenzo Vizzini

Trama

Ragusa, 1934.

L’assassinio di Vittorio Almansi, miliziano fascista, scatena la reazione degli alti vertici del Partito.
Sorpreso dal trambusto generato da quello che crede un semplice omicidio passionale, il commissario Vincenzo Ibla è costretto a rendere conto delle sue indagini a Franco Durante, funzionario fascista inviato sul posto dallo stesso Mussolini.

Uomo del nord tutto d’un pezzo, Durante segue con impazienza il lavoro di Ibla, investigatore apparentemente indolente ma acuto osservatore. Quando il caso si farà così oscuro e complesso da costringere i due a proteggersi e sostenersi a vicenda, le loro peculiarità apparentemente incompatibili li aiuteranno a risolvere l’indagine.

Durante la ricerca dell’assassino di Almansi, però, Ibla scoprirà una seconda trama che gli è stata tenuta nascosta. Durante è a Ragusa per un motivo ritenuto della massima importanza: lo scienziato Enrico Fermi ha promesso a Mussolini un’arma straordinaria, che potrebbe permettergli di dominare il mondo, ma per poterla sviluppare ha bisogno di uranio.

Per questo Mussolini, dietro il paravento di una campagna militare in Africa, ha deciso di conquistare il Ciad, uno dei Paesi più ricchi di uranio.

Recensione

Il libro in questione è “L’uranio di Mussolini “, un thriller storico scritto a quattro mani con Vincenzo Vizzini e Franco Forte.

E’ il 1934, siamo in pieno Ventennio fascista quando viene ritrovato un cadavere fra le rocce che è al confine di due giurisdizioni; per questo viene chiamato il commissario Vincenzo Ibla, il quale appena vede la salma, capisce che il caso è suo. La vittima è Vittorio Borgia, un suo vecchio compagno d’armi, ora miliziano fascista.

Ibla, durante le indagini, verrà accompagnato da Caruso detto Carnazza e da un milanese funzionario dei Servizi segreti, inviato direttamente da Mussolini, chiamato Franco Durante.

Durante non è stato mandato solo per far luce sull’omicidio, ma ha anche una missione segreta che lega il Duce a Enrico Fermi.

 Non dirò altro perché secondo me, la storia deve essere scoperta a poco a poco mentre si legge; ci sono innumerevoli colpi di scena che sballottano ogni idea fatta precedentemente.

La cosa che più mi ha colpito è come gli autori siano stati in grado di giocare con l’ironia; si percepiva spesso anche se velata, un po’ alla Oscar Wilde, inoltre sono stati capaci di portare la Storia nelle storie dei personaggi, catapultano il lettore nell’atmosfera della vita di quegli anni, sembra veramente di passeggiare per le strade siciliane e di assistere a ogni evento.
A ogni pagina si sentiva la suspense tipica di ogni thriller, in più si vuole assolutamente scoprire sia chi è stato a uccidere Borgia, sia qual è questa missione segreta che ha fatto scomodare tanto il Duce.

Il linguaggio è molto scorrevole, la scrittura fluida, ci sono delle parole in dialetto che, anche se non c’è la traduzione, non disturbano affatto anzi, a mio parere danno una spinta in più.

Inoltre nel libro tutto è curato nei minimi dettagli, dalla descrizione psicologia e fisica dei personaggi alla descrizione minuziosa dei paesaggi.

Questo è assolutamente un libro che vi consiglio; un libro ricco di suspense, storia, emozioni, colpi di scena e di comicità, leggetevelo che non ve ne pentirete!

Booksandco

Altri Gialli / Storici

Notifiche
Notificami
0 Commenti
Feedback in linea
Guarda tutti i commenti