Maria Antonietta Macciocu-Mia stella caduta

Scheda del libro

Titolo: Mia stella caduta
Autrice: Maria Antonietta Macciocu
Casa editrice: Golem Edizioni
Data di uscita: 13 maggio 2021
Genere:
Narrativa
Pagine: 272

Prezzo ebook: 7,99€
Prezzo cartaceo: 15,20€

Disponibile su: AmazonAltri libri di Maria Antonietta Macciocu

Trama

Dietro ogni stella caduta ci sono desideri, speranze, illusioni, l’attimo in cui sembra che tutto sia possibile. 
Come per Fiorenza. Dal bigottismo provinciale del secondo dopoguerra ai venti mondiali di nuove libertà, dall’isola periferia della storia ai fermenti del continente, dalle velleità giovanili alla realtà di giorni comuni, la vita di Fiorenza si snoda tra ribellioni, amicizie, politica, amori, scelte, delusioni e adattamenti. 

Una vita come tante a cavallo di due secoli di vistosi cambiamenti. In compagnia di musiche care a più generazioni e sullo sfondo di tempi indispensabili per la nostra memoria collettiva, il romanzo racconta con ironia e tenerezza la storia di una bambina, ragazza, donna vissuta in anni in cui anche il privato diventava politico ed entrambi destinati a fare i conti con altre realtà. 

Da dove siamo partiti a dove siamo arrivati, per non disperdere il ricordo di un paese giovane e dinamico, forte di grandi speranze e di altrettante conquiste, energia per resistere al presente e avviare il futuro.

Estratto

Gli è piaciuta subito. No, non era la più bella, appena graziosa, di più belle che lo guardavano ce n’erano parecchie, aveva come sempre l’imbarazzo della scelta.

«Voglio ballare con te» si è lanciato. «Sai ballare?» ha chiesto lei, quasi sospettasse. Non sa ballare ma che importa, il ballo è un pretesto, l’unica possibilità al paese di poter tenere una ragazza tra le braccia, di stringere senza compromettersi con cose serie.

E anche se sono a Parigi, non ha trovato altro modo per agganciare. È fortunato, suonano un lento da playboy in deliquio. La guarda meglio. È esile, bruna liscia, occhi nervosi, ha profumo di sapone da cucina. L’attira a sé, è morbida ai punti giusti. 
Le sfiora il seno, facendo in modo che sembri per caso. 

Non si sa mai con un’isolana, seppure in Francia. Lei lascia fare, sembra più incuriosita che disposta. «Sei del sud» gli dice, che lui traduce in non sono arrivata fin qui per trovare un terrone. Neppure lui, se per questo, ha sognato straniere per tutto il viaggio.

Recensione

La prima sensazione avuta dopo aver letto questo romanzo, è stata quella di essere catapultata indietro nel tempo, dove tutto era diverso, l’amore non era libero, il compagno era scelto dalla famiglia, non vi era libertà di scelta su nessun argomento e in nessun ambito ma si facevano solo ed esclusivamente per apparenza.

Al tempo stesso ho trovato tanta voglia di cambiare, voglia di un futuro nuovo, fare nuove esperienze, nuovi incontri e nuovi amori scelti in autonomia e dal proprio cuore. Una grande voglia di rivalsa!

Romanzo scritto molto bene e anche molto scorrevole, non starò qui a dilungarmi sui particolari perché non vi lacererei la voglia di leggerlo, ma è la prima volta che un romanzo mi ha trasmesso tristezza. Ognuno naturalmente accoglie ciò che è pronto a ricevere, ma non è un giudizio negativo, solo un “forse le cose potevano andare in modo diverso!”

Anna

Altri Narrative

  • Rita Casadio-Lasciare il segno
    Lasciare il segno di Rita Casadio
    Recensione. Una guida pratica e appassionata che svela i segreti per insegnare nel mondo dello yoga e delle pratiche olistiche. […]
  • Cristiano Pedrini-il ragazzo delle api
    Il ragazzo della api di Cristiano Pedrini
    Recensione. Come l’ape raccoglie il nettare dei fiori, lasciandoli intatti, anche tu Jeremy sai cogliere quello che di più prezioso sa offrire chi ti sta accanto… […]
  • Marcella Garau-prontuario dello scrittore
    Prontuario dello scrittore di Marcella Garau
    Recensione. Nel manuale l’editor Marcella Garau ha portato alla luce gli interrogativi più comuni che degli scrittori emergenti ed esordienti si pongono in forum o pagine dedicate. […]
  • Martina Zemiti-Jiva
    Jiva di Martina Zemiti
    Prossima uscita. Jiva è una cittadina a pochi passi dalla metropoli, abitata da figli dei fiori, santoni, artisti e altri curiosi personaggi. […]
  • Come una notte senza stelle di Valentina Bellucci
    Recensione. Charlotte è mia sorella. Ma non è una sorella qualunque. Lei è la mia gemella. Siamo uguali in tutto. Stesse labbra, stesso sorriso, stessa altezza […]
Notifiche
Notificami
0 Commenti
Feedback in linea
Guarda tutti i commenti