Oggi partecipo al Review Party del romanzo LA BELLEZZA DEL MALE di Carmen Weiz  con doppia recensione

Carmen Weiz-La bellezza del male

Scheda del libro

Titolo : La bellezza del male
Autrice: Carmen Weiz
Editing stilistico: Camilla Crescentini 
Editing contenutistico: Catia Raneri 
Editing finale: Giulia Stefanini 
Serie: Swiss Legends #2 
Genere: Thriller romance
Pagine: 300
Finale: Autoconclusivo
Editore: Edizioni Quest
Data di uscita: 28 settembre 2019 
Prezzo kindle: 2,69€
Prezzo cartaceo: 11,50€

Disponibile su: Amazon Altri libri di Camen Weiz

Carmen Weiz-La bellezza del male-review party

Serie

Serie Swiss Stories – completa – esclusività Amazon 

Libro 1 – La Ragazza nel Bosco – leggi la recensione a questo indirizzo
Libro 2 – Mistificami – leggi la recensione a questo indirizzo
Libro 3 – Audaceleggi la recensione a questo indirizzo
Il confine dell’amore (spin off #1) 
Il confine del perdono (spin-off #2) 

Serie Swiss Legends – esclusività Amazon 

Libro 1 – Uniqueleggi la recensione a questo indirizzo
Libro 2 – La bellezza del male 
Libro 3 – La voce dell’innocenzaleggi la segnalazione a questo indirizzo
Libro 4 – Adrenalina – autunno 2021 

Trama

Si dice che il tempo guarisca ogni ferita, e forse queste parole portano con sé una certa verità.  

Cosa succede, però, se le ferite non guariscono correttamente? Quando i tagli lasciano delle orrende cicatrici e le ossa rotte si rinsaldano ma non tornano più come prima? 

E quando si tratta dell’anima? Se è rimasta coinvolta nella rottura, ritrovandosi lacerata e sofferente… 

L’agente Sophie Nowack, delle forze speciali svizzere Enzian, lo sa bene. Reduce da un terribile avvenimento, che le ha cambiato per sempre la vita, giorno dopo giorno si strugge per portarla avanti. 

Un’esistenza fatta di segreti inconfessabili, celati dietro a un lavoro nel quale eccelle: infiltrarsi nei peggiori ambienti, attraverso volti che non sono mai il suo, alias che nascondono la sua vera personalità. 

“Cosa puoi scegliere, quando non ti è rimasto niente?” 

Le lancette del destino li ha allineati. Lei ha commesso un semplice errore e a quel punto il suo destino è passato nelle sue mani. 

Per lei, il male non è mai stato così affascinante come nel momento della resa dei conti. Aveva le sembianze della persona che aveva sempre desiderato, colui che aveva posseduto i suoi sogni. 

Carmen Weiz ritorna con una storia straziante, trattando uno degli abbandoni più dolorosi… quello della propria anima, e per farlo crea un antagonista di una crudeltà indimenticabile, e l’unica donna che possa fermarlo prima che nuoccia di nuovo. 

“Correresti questo rischio? Metteresti in pericolo la tua incolumità, la tua anima, la tua vita… Tutto per conoscere… la bellezza del male?” 

Recensione di Tonia

Con immenso piacere oggi vi parlo del secondo volume della serie Swiss Legends, un autrice e una serie che hanno letteralmente rapito il mio cuore. 

Ci sono dolori che ti entrano dentro con una potenza inaudita e provocano ferite ben più profonde di quelle visibili agli occhi. In una sola notte Sophie ha perso la sua amica e anche se stessa in quel maledetto bosco. La sua anima si è lacerata e quelle ferite non si possono rimarginare.  

Sophie Nowark è un agente sotto copertura,  diventa chiunque altro ma non riesce mai a essere se stessa. L’autrice in un passaggio la definisce un guscio vuoto pronto per essere riempito ogni volta con una persona nuova, un’affermazione che la descrive a pieno.  

Ma quando incontra il Male ed è costretta a guardarlo negli occhi, scoprirà che può essere anche bello ed affascinante, ma scoprirà anche la paura e il panico, rifletterà sulla sua costante voglia di porre fine alla sua vita. Sophie e il Male si sfideranno a colpi di giochi psicologichi carichi di tensione e suspense, chi vincerà al duello finale?  Non posso raccontarlo, altrimenti vi ruberei la magia di leggerlo. 

Il personaggio di Sophie è affascinante: è una ragazza che si mostra fredda, misteriosa e distaccata, con una vita sregolata e molte volte spinta al limite dell’impossibile. Ma è anche fragile, insicura e complessa, un personaggio studiato alla perfezione che ti entra sotto pelle. Complimenti all’autrice per aver dato vita a questa donna.  

Anche il Male, grazie alla descrizione accurata, mi ha permesso di entrare nella sua mente, di capire i suoi ragionamenti e le sue mosse. Devo dire che è stata una conoscenza affascinante ed intensa. 

Lo stile di Carmen è semplicemente fantastico, una scrittura diretta e scorrevole che nonostante la complessità degli argomenti trattati ti tiene incollata alle pagine senza mai stancarti. 

Ho conosciuto quest’autrice grazie a questa serie e non smetterò mai di leggerla e di elogiare la sua bravura e la sua capacità di trasportarti all’interno della mente dei personaggi che crea. La trama di questo thriller non è per nulla semplice, anzi è molto complessa ed articolata: ci spinge a fondo negli abissi della mente umana, ed è un viaggio oscuro, intenso e molto interessante.  

Un thriller psicologico che gli amanti del genere non posso assolutamente perdere! 

Voglio lasciarvi con una frase che a mio avviso è un inno di speranza: 

 Non abbandonare mai la tua strada. Solo perché ora è tempestosa, non significa che non sarai diretta verso raggi di sole.”  

Tonia

Recensione di Beba

Anche questa volta non ho letto la trama e mi sono fidata della cover, e naturalmente di Carmen Weiz che come ripeto è un’autrice incredibile. 
Un thriller ad alto potere psicologico. 

Sophie ascolta le voci nella sua testa, e con loro trova la forza di vivere e sopravvivere alle missioni che talvolta la portano allo sfinimento, non solo fisico ma anche psichico. 

“Ma lei, lei era tutto…. il cervello,  l’astuzia, l’intelligenza e, soprattutto, il coraggio”  

Indubbiamente riesce a vedere e percepire cose che anni di addestramento non servirebbero, segue il suo istinto anche a rischio della stessa vita. 
Sophie è un’infiltrata, una leggenda, un camaleonte. Finché viene catturata e allora desidera solo la morte, quella tanto cercata. 

Carmen riesce a descrivere gli ambienti in modo magistrale, tanto da riuscire a vederli con i propri occhi. Per non parlare dei personaggi che con i loro pregi e difetti riesci a capire e a comprendere. 

Se cercate un thriller poliziesco, coinvolgente e che vi tenga con il fiato sospeso dall’inizio fino alle ultime righe, questo è il libro giusto. 

Buona lettura

Beba

Altri Thriller

  • Marina Sarracino-intrecci di rose e misteri
    Intrecci di rose e misteri di Marina Sarracino
    Recensione. La giovane e dinamica Isabella sfida le dicerie degli abitanti della sua cittadina e accetta di lavorare come domestica presso Villa Roseto […]
  • Loriana Lucciarini-Il sussurro del lago
    Il sussurro del lago di Loriana Lucciarini
    Recensione. L'oscurità dilaga ma io ho lasciato accese piccole fiammelle. Se andrai nel bosco e le seguirai ti porteranno da me. […]
  • Carmen Weiz - La voce dell'innocenza
    La voce dell’innocenza di Carmen Weiz
    Recensione. L’agente speciale delle forze dell’ordine svizzere Sophie Nowack viene chiamata per lavorare come infiltrato in una comunità religiosa nel cuore della Foresta Nera. […]
  • Domenica Lupia-lacryma
    Lacryma di Domenica Lupia
    Prossima uscita. Girone dopo girone, Michele si troverà a scendere verso il centro di un inferno personale fatto di dipendenze, prostituzione, gelosie, nevrastenie e sofferenza […]
  • Carmen Weiz-La bellezza del male
    La bellezza del male di Carmen Weiz
    Recensione. Si dice che il tempo guarisca ogni ferita, e forse queste parole portano con sé una certa verità.  […]
Notifiche
Notificami
0 Commenti
Feedback in linea
Guarda tutti i commenti